Il Fallimento

Il fallimento può essere un’opzione

A tutti prima o poi è capitato di fare un tiro sfortunato (come ho già avuto modo di scrivere, il mio primo personaggio di Cyberpunk è morto tentando di usare una torretta danneggiata) e di subirne le conseguenze.

Tiri il dado, lo vedi rotolare… e quando si ferma, assisti alla disfatta: occhi del serpente a Savage Worlds, 1 a Dungeons & Dragons o Cyberpunk 2020, doppio zero a Il Richiamo di Cthulhu.

LA DELUSIONE DEL FALLIMENTO

Quando un tiro fallisce è normale un po’ di amarezza: siamo esseri umani e quando le cose non vanno come vorremmo ci si rimane male. A volte, però, ho assistito a scatti di rabbia a fronte di un pessimo tiro, e sinceramente non è stato molto piacevole.

Il gioco di ruolo non è un boardgame di abilità in cui si deve “vincere”, ma è un gioco in cui si interpreta un personaggio che affronta situazioni e difficoltà.
Giocatori e Master devono capire che fallire è un’eventualità presente tanto nella vita reale quanto nel gioco. E’ dura accettarlo nella vita reale, ma non dovrebbe essere un dramma durante una sessione di ruolo: se tutto riuscisse sempre alla perfezione, non ci sarebbe alcuna tensione e tutto alla lunga si appiattirebbe e diventerebbe noioso.

INTERPRETAZIONE DEL FALLIMENTO

Il fallimento, invece, dovrebbe essere visto come uno stimolo per il giocatore o solamente un ulteriore “ostacolo” che un personaggio si troverà ad affrontare. Non è una tragedia ma solo un intoppo, per quanto grave: la banda di schiavisti cattura gli eroi, il reggente caccia il gruppo dalla sua villa, etc…
E’ una sconfitta, ma si può sempre rimediare: gli eroi dovranno scappare dagli schiavisti prima dell’incontro per la loro vendita e il gruppo dovrà introdursi di nascosto durante il ballo di gala.

Provate a pensare ad un qualunque film che ha fatto la storia del cinema. In tutti c’è un momento di tensione dovuto ad una cavolata fatta dal protagonista.
Ricordate la famosa scena di Indiana Jones e l’Ultima Crociata, quando Jones Senior sforacchia la deriva dell’aereo con la mitragliatrice? Se fosse stato il risultato di un tiro, molto probabilmente sarebbe il risultato di un fallimento critico!

Stessa cosa nel caso in cui il tiro fallito riguardi una ricerca. Il primo pensiero del master sarà: “Ed ora come possono andare avanti senza quell’indizio fondamentale?
Anche in questo caso, ci sono tante vie per far trovare l’indizio ai PG senza “ignorare” il tiro del dado.

Non si deve quindi considerare il risultato del tiro come una sorta di “vita o morte” (del personaggio o della storia), ma più come uno spunto per rendere interessante la narrazione e più emozionanti e tesi gli eventi che stanno vivendo i personaggi.

ESEMPIO

Butch, un cacciatore di taglie, si sta rilassando al bancone di un saloon quando sente sparare all’esterno. Esce quindi di corsa per vedere che succede. Il master chiede un tiro Percezione, dato che dei malviventi sono appostati al primo piano di una casa e stanno sparando ad un compagno di Butch attraverso la finestra.
Risultato del tiro: fallimento critico.
Gran parte dei master a questo punto deciderà che Butch non riesce a vedere i fucili che sporgono e magari che il pistolero viene colpito da un “proiettile vagante”.
E se invece Butch ruzzolasse giù dai gradini del portico e finisse col culo sopra a dello sterco di cavallo? Nell’azione presente non ha grosse ripercussioni, ma magari quando rientrerà nel saloon sì!
Oppure, dato che la sua attenzione è rivolta altrove, potrebbe andare a sbattere contro un distinto signore che inizia ad inveire contro di lui.
Questo spunto offre una distrazione a cui far fronte subito, o magari potrebbe avere delle ripercussioni più avanti: il signore si rivelerà il padrone della casa in cui i malviventi alloggiavano, e non li farà entrare finché Butch non fornirà le sue scuse più sentite.

NESSUNA IDEA?

E se il master non riesce subito a pensare a nulla di interessante?
Per prima cosa, master, non vi preoccupate se non vi viene in mente nulla sul momento. Prendetevi cinque minuti per pensare a qualcosa. Vi assicuro che non sarà tempo perso!
Un’altra opzione è chiedere una mano ai giocatori per far progredire la storia. Non fatevi remore a chiedere al giocatore che ha ottenuto un fallimento critico: “Butch, hai fallito il tiro. Cosa ti aspetti che succeda al tuo personaggio?
Spesso le loro idee vi stupiranno, potrebbero nascere spunti per qualche “side quest” o potrebbero fornire degli intermezzi divertenti. E mi raccomando, master: premiate i giocatori più brillanti!

ESEMPIO

Matteo e Nicola interpretano rispettivamente il pistolero Butch ed il suo compagno Wilbur. I due hanno lanciato al galoppo i loro cavalli su una mulattiera, nella speranza di agguantare una banda di cinque razziatori che stanno terrorizzando un piccolo paese nelle vicinanze. I banditi, intanto, stanno sparando all’impazzata per tenere lontano gli inseguitori.
Master:Il terreno è ripido, fatemi una prova di Cavalcare“.
Nicola riesce nel tiro, mentre Matteo tira un 1.
Master:Fallimento, a quanto pare. Cosa pensi succeda a Butch?
Matteo:Non saprei…
Nicola:Spero non cada nel burrone!
Master:Se è la migliore idea che vi viene in mente, potrebbe anche essere… sennò?
Matteo:Fammi pensare… i banditi sparano, vero? Magari i colpi ed il passaggio dei cavalli smuovono delle rocce, che crollano in mezzo al sentiero. Il cavallo di Wilbur ci salta sopra, mentre il mio si impaurisce e mi disarciona. Che ne dici?
Master:Ottimo! Succede proprio questo, inoltre noti che la roccia ha creato una specie di via quasi verticale piena di radici che sporgono“.
Matteo:Riesco a tranquillizzare il cavallo?
Master:Hai fallito il tiro, quindi direi di no“.
Matteo:Allora urlo a Wilbur di proseguire, mentre io tento di arrampicarmi. Magari è una scorciatoia e li prendiamo di sorpresa!

PERDITA DI INDIZI?

E nel caso in cui il fallimento dovesse comportare la perdita di un indizio importante?
Anche in questo caso, quell’indizio potrà essere trovato in altro modo, in un altro luogo o magari verrà rivelato da un altro PNG. Voi siete il master e quello che è scritto sull’avventura può essere sempre stravolto per far progredire la storia.

ESEMPIO

Da master, avete previsto che Butch ed il suo compagno Wilbur perquisiscano la casa dell’avvocato che ha tirato fuori di galera Roy, il capo degli stessi malviventi che hanno attaccato il gruppo nell’esempio prima. Nello schedario dell’ufficio non c’è nulla di importante, mentre attaccato al fondo del cassetto della scrivania c’è un documento dell’avvocato in cui è registrata una transazione illegale a favore di Roy.
Wilbur perquisisce lo schedario, mentre Butch si occupa del cassetto. Il tiro di Wilbur riesce, ma non trova nulla di interessante. Butch fallisce nella ricerca.
Il master, a questo punto, potrebbe dire che Butch, in preda alla rabbia, chiude il cassetto con violenza e la busta si stacca. Wilbur chiudendo l’anta dello schedario vede il plico sotto alla scrivania, a pochi passi dal piede del compagno.
Oppure potrebbe far entrare nella stanza la segretaria, rientrata in quel momento per riportare delle informazioni. Se minacciata, potrebbe rivelare che ha l’avvocato la sera prima le ha chiesto un rotolo di scotch ed una busta, ma che la mattina non ha trovato nulla sulla sua scrivania. Potrebbe poi rivelare che ha sentito l’avvocato che trafficava con i cassetti.
A questo punto Butch e Wilbur dovrebbero intuire che c’è qualcosa di importante nascosto nella scrivania e cercare ancora!

Andrea Martin

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...